I moduli 5G con innesti rapidi riducono lo stress sulle reti elettriche e ottimizzano le operazioni sul campo

I moduli 5G con innesti rapidi riducono lo stress sulle reti elettriche e ottimizzano le operazioni sul campo

Le tecnologie all'interno dei data center sono in continua evoluzione. Con l'ingresso dell'industria 4.0 (digitalizzazione dell'industria) e del 5G, c'è una maggiore richiesta di machine learning e AI (intelligenza artificiale). CEJN fa parte di un progetto di ricerca che esamina come i moduli 5G, progettati per l'edge computing sostenibile, riducono lo stress sulle reti elettriche e ottimizzano le operazioni sul campo. 


Il data center RISE ICE, la principale struttura di ricerca per data center in Europa, sta conducendo un progetto incentrato su data center efficienti, cloud e piattaforme analitiche. All'interno di questo progetto è stato costruito un modulo 5G per consentire applicazioni per l'IA e la sicurezza informatica per il settore pubblico. Il modulo 5G è progettato per l'edge computing sostenibile. CEJN è parte di questo progetto grazie agli innesti rapidi e permette la mobilità per applicazioni su richiesta

"L'obiettivo della ricerca è fornire la potenza in ingresso a un data center e la stabilizzazione della rete elettrica in modo che il carico medio sulla rete stessa possa essere aumentato, e la possibilità di lavorare off-line", ha affermato Mattias Vesterlund, Senior Researcher Digital Systems & Informatica al data center RISE ICE, e continua…

"In questo modo, lo stress nella rete elettrica sarà ridotto e caricato in modo più uniforme".

 

Modulo 5G per le crescenti esigenze AI

Nel corso del tempo l'energia si è sviluppata attraverso diverse fasi e stadi. Siamo ora in una fase in cui l'apprendimento automatico e l'intelligenza artificiale giocano e giocheranno un ruolo più importante con l'ingresso del 5G

Il settore industriale ha un crescente bisogno di intelligenza artificiale ed apprendimento automatico per controllare la produzione. Utilizzando la potenza di calcolo è possibile rilevare i prodotti che presentano difetti e impedirne la presenza nelle successive produzioni.

Al demo center ICE e insieme a diversi partner, un modulo edge 5G con un micro data center dimostra come questa era della tecnologia abbia bisogno di questo tipo di soluzione in loco. Ed ecco come funziona:

  1. Il modulo è collegato ad una microgrid di alimentazione e raffreddamento che consente l'ottimizzazione del funzionamento, per esempio per l'utilizzo di fonti di energia rinnovabile come la foto tensione prodotta localmente e il free cooling. La fonte primaria di raffreddamento entra nell'unità di distribuzione e poi ritorna di nuovo nel modulo.
5G module connected to power and cooling microgrid
  1. Il modulo viene quindi facilmente caricato su un camion scarrabile e trasportato sul sito industriale per l'installazione.
5G modules are transported to the site for on-demand computing requirements

3. Per una connessione e sconnessione rapida e semplice del modulo, l'alimentazione, il cavo dati e il raffreddamento a liquido sono collegati tramite una scatola esterna montata sul modulo. Per le connessioni di raffreddamento a liquido vengono utilizzate soluzioni di connessione rapida per consentire una facile mobilità, senza scaricare il fluido di raffreddamento dal sistema.

 

 

Quick couplings increase the mobility of the 5G module and the liquid cooling system come prefilled with cooling fluid

 (1) Il fluido di raffreddamento a liquido entra attraverso il primo collegamento, quindi (2) esce attraverso il collegamento accanto ad esso. Sul terzo collegamento (3) viene rimossa l'acqua di condensa.

 

Gli innesti rapidi permettono una soluzione intelligente  

Gli attacchi rapidi possono essere visti come una piccola parte del progetto complessivo, tuttavia molto importante. Senza connettori rapidi il modulo 5G non sarebbe in grado di essere mobile ed efficace.

"Gli innesti rapidi consentono a questo modulo di essere una soluzione flessibile in quanto può essere facilmente collegato e scollegato", afferma Mattias. 

L'uso di attacchi rapidi significa anche che le richieste dei clienti possono essere soddisfatte in misura maggiore, anche quando le esigenze cambiano. In tempi in cui c'è una maggiore necessità di potenza di calcolo, il modulo può essere facilmente sostituito con un modulo più potente. 

 

CEJN ultraFLOW soddisfa i requisiti

Il modulo del centro dimostrativo utilizza gli attacchi rapidi CEJN ultraFLOW, una serie di innesti leggeri senza perdite, indispensabili quando si lavora con l'elettronica. La funzione antigoccia consente di lavorare con moduli di raffreddamento preriempiti e quindi non è necessario scaricare e riempire nuovamente il sistema dopo lo scollegamento e il collegamento. 

"CEJN ultraFLOW in questo progetto soddisfa tutti i requisiti in termini di qualità e affidabilità", conclude Mattias.

*Una volta completato il progetto, RISE ICE spera di poter essere fonte di ispirazione per le aziende e quindi spronarle a vendere questo modulo alle industrie manifatturiere. Poiché RISE lavora per il settore pubblico, e quindi non percepisce una propria redditività, ha come obiettivo quello di supportare le aziende attraverso la conoscenza e le tecnologie. 

 

Esperienze correlate

Elevati requisiti per i componenti di raffreddamento a liquido a seguito della crescente domanda di liquidi di raffreddamento avanzati

Elevati requisiti per i componenti di raffreddamento a liquido a seguito della crescente domanda di liquidi di raffreddamento avanzati

Insieme al rapido sviluppo delle applicazioni elettroniche, si rendono oggi necessarie soluzioni di sistema di raffreddamento a liquido più complesse ed avanzate. Oltre ai tradizionali liquidi a base acqua e glicole esistono sul mercato nuovi fluidi di raffreddamento che richiedono componenti di...

I veicoli elettrici pesanti ad alte prestazioni richiedono apparecchiature di gestione termica della batteria ad elevate prestazioni

I veicoli elettrici pesanti ad alte prestazioni richiedono apparecchiature di gestione termica della batteria ad elevate prestazioni

La conversione all'utilizzo di veicoli elettrici nel settore automotive è in continua crescita e non solo nel segmento dei veicoli leggeri. I veicoli industriali pesanti stanno sempre più adottando...

Generic picture of excavator silhouettes

PON Equipment costruisce i più grandi escavatori elettrici a batteria del mondo, equipaggiati con CEJN ultraFLOW

Pon Equipment, il rivenditore norvegese di macchine Caterpillar, sta introducendo nel mercato globale escavatori elettrici a batteria da 12 e 25 tonnellate per mezzi pesanti. Il livello di potenza è...